I numeri

Le donne e il calcetto nell’immaginario collettivo è sempre stato un abbinamento impossibile.

Fino a qualche anno fa andare al campo e vedere una partita tra donne era quasi impossibile, e se capitava scatenava sorrisetti ironici dei ragazzi che vedevano solo 10 femminucce che provavano a prendere a calci un pallone.

Goffe, scoordinate, quasi sempre senza scarpini sembrava in effetti una partitella tra amiche tanto per vedere l’effetto che fa.

Evidentemente però quelle ragazze che ci provavano si sono divertite perché negli anni il movimento di calcio a 5 femminile è enormemente cresciuto ed oggi le donne che praticano il calcio a 11 o il calcetto sono sempre di più e pur essendo ancora lontane dagli uomini nei numeri, le calciatrici tesserate in Europa sono quasi un milione e mezzo.

l’Italia come al solito è molto indietro, e nonostante qualche sforzo negli investimenti fatto negli ultimi anni da parte della federazione il budget disponibile è piuttosto scarso, il pubblico che segue le calciatrici non è sufficientemente numeroso da garantire sponsorizzazioni adeguate, e di conseguenza le nostre ragazze non possono considerare il professionismo come una fonte primaria di reddito.

Che qualcosa di nuovo si muove anche da noi è una buona notizia, molti club di serie A stanno investendo sulle donne. È notizia recente che la AS Roma ha costituito la sua squadra femminile (i proprietari americani sanno bene che nei college statunitensi il rapporto uomo/donna che praticano il calcio è quasi alla pari ed hanno interesse ad avvicinare questo movimento).

Le partite del giovedì

C’è da dire che i numeri appena analizzati si riferiscono solo alle calciatrici tesserate, ma è anche vero che pur non potendo sognare una carriera piena di soldi e gloria come Cristiano Ronaldo sono tante le ragazze che si organizzano e giocano a calcetto semplicemente per il divertimento che uno sport come il calcio a 5 riesce a garantire.

Non immaginatevi le ragazze di qualche anno fa che non riuscivano a calciare con il collo del piede e che avevano paura di colpire di testa, oggi le ragazze si allenano, sono attrezzate ed hanno una coordinazione uguale a quella dei ragazzi.

Stereotipi e tabù

Vedere una partita tra donne non è meno divertente rispetto agli uomini, e allora perché resiste questo tabù? Quali sono gli stereotipi che aleggiano sulla parola “femminile” quando si parla di calcio?

  • Femminilità: il primo luogo comune ci descrive le donne che giocano a calcio come mascoline e brutte. Talmente sciocco che non merita approfondimento, visto che il calcio come tutti gli sport rende il fisico più bello, ci limiteremo a mettere qualche foto tanto per far vedere che le donne nel calcio non sono poi così male

Alex Morgan – Americana, classe 1989, attaccante

Hope Solo – Americana nata nel 1981, portiere

Christen Press – Americana 29enne, attaccante

Lauren Sesselmann – Canadese Classe 1983, difensore

Melanie Leupolz – Tedesca nata nel 94, centrocampista

  •  Forza fisica: altro luogo comune è quello secondo il quale la naturale differenza fisica tra uomini e donne renda queste ultime non adatte al gioco del calcio. Questo avrebbe un senso se le partite fossero giocate promiscuamente, ma così come in tutti gli altri sport dal tennis al basket si gioca contro avversari del proprio sesso, e questo rende una partita femminile godibile esattamente tanto quanto una maschile. Ma siete davvero convinti che le donne non possano giocare a calcio per la loro struttura fisica? Date un’o A questo video e provateci voi!

In altri Paesi non è raro per partite di serie A raggiungere le 15/20000 presenze di pubblico, mentre da noi raramente si superano i 2000 spettatori ma nonostante come già spiegato le scarse risorse economiche del pianeta calcio femminile siano il vero ostacolo per il professionismo a tempo pieno le ragazze continuano a crescere e molto presto raggiungeranno un livello importante anche in Italia

CONTATTACI

Contattaci per segnalare tornei, iniziative ed eventi

Sending
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

Vai alla barra degli strumenti